Alessandro Margheriti. Sei un’autrice o autore emergente, racconta la tua esperienza

Torna la rubrica “Sei un’autrice o autore emergente, racconta la tua esperienza”, sono contenta che molti autori abbiano deciso di aderire e oggi, conosciamo Alessandro Margheriti.

Presentazione

Scrittori si nasce o si diventa?

IMG-20160327-WA0012

Nel mio caso c’era già una spiccata predisposizione, ma ci sono volute consapevolezza e determinazione. Qualità che di certo non si hanno a cinque anni.

È a quell’età che ho cominciato a scrivere le prime poesie e filastrocche e a raccoglierle in un piccolo quaderno. Ovviamente ancora non pensavo né desideravo fare lo scrittore, ma direi che si può benissimo considerarlo come un punto di partenza. Continua a leggere

Annunci

Flavia Cantini. Sei un’autrice o autore emergente, racconta la tua esperienza

Continuano ad arrivare i racconti degli autori per la rubrica: Sei un’autrice o autore emergente, racconta la tua esperienza. 

Sono contenta del successo di questa sezione del blog, un modo nuovo e diverso per far parlare gli autori, non trovate sia bello leggere le parole di un autore che decide di parlare a cuore aperto, senza essere formale come una biografia?

Uno di questi giorni lo faccio anch’io, ma oggi è la volta di Flavia, Cantini, a voi il suo raccontarsi.

Flavia

Mi è sempre difficile rispondere alla domanda “Quando hai iniziato a scrivere?” perché, che io ricordi, ho sempre scritto.

A sei anni scrivevo favolette su fogli improvvisati, la mia fantasia e l’immaginazione che mi fa fermare ad osservare “il nulla” mi hanno sempre chiesto di essere messe su carta, di “uscire fuori nel mondo”. Continua a leggere

Melissa Zaffanelli. Sei un’autrice o autore emergente, racconta la tua esperienza

Arriva un’altra adesione per la rubrica Sei un’autrice o autore emergente, racconta la tua esperienza, quella della prima autrice ha avuto un grande successo nel blog, con bel oltre cento visualizzazioni nel primo giorno e sono davvero contenta che questa nuova iniziativa riesca a stuzzicare l’interesse di molti lettori e sì, anche curiosi del web.

Questa seconda puntata presenta l’autrice Melissa Zaffanelli che si è raccontata con le sue parole, leggete le righe successive per scoprire qualcosa di più su di lei.

melissa zafanelli

Mi chiamo Melissa Zaffanelli, ho venticinque anni e vivo a Santa Maria Nuova.
Mi è sempre piaciuto scrivere, fin da piccola.  Infatti scrivevo però brevi paragrafi o pagine di storie che inventavo io, ma dopo qualche giorno li lasciavo lì così senza continuare.
Solo a diciannove anni volevo fare la scrittrice e quindi di prendere seriamente questa cosa. Successivamente solo l’anno scorso, quando avevo ventiquattro anni, ho iniziato a scrivere e a finire il mio primo libro che si intitola “ Ti aspettavo da una vita”.

Una volta finito, quest’anno ho deciso di auto pubblicarlo senza l’aiuto di nessuno, affidandomi ad Amazon. Successivamente, per una serie di motivi, da quel sito lo tolgo e lo pubblico su wattpad.  Sito dove chiunque in modo gratuito può leggere e pubblicare ogni cosa.  Poi ho raccolto, sempre su wattpad, le mie poesie, in prosa, dedicandole al mio ragazzo.
In questo periodo ho iniziato a scrivere un altro libro che si chiama “ Devo confessarti che ti amo.” Come il primo, anche questo è un e-book romantico.
Io se scrivo è solo per passione. Non mi interessa fare i soldi o diventare ricca scrivendo libri.
Ho deciso di mia spontanea volontà di non affidarmi alle case editrici, almeno per ora. È vero forse ci saranno parecchi errori di grammatica, visto che non c’è nessun correttore di bozze che me li corregge, ma i miei racconti e libri, sono sempre in aggiornamento e in revisione da me.
Mi piacerebbe molto che qualcuno leggesse ciò che scrivo, senza fermarsi troppo sui errori. Trovare qualcuno che apprezza il mio lavoro che faccio con passione e quando ho tempo.
Per me scrivere è tutta la mia vita. Non riesco a pensare come potrei essere se non scrivessi più.

È vero, devo ancora migliorarmi forse, ma non smetterò mai di scrivere, nonostante le critiche che potrei avere.

Ho aperto da poco una pagina su facebook il link è https://www.facebook.com/Melissa-Zaffanelli-854340774733482/

Ho anche un profilo su wattpad, dove pubblico lì le mie opere ed è https://www.wattpad.com/user/melissazaffanelli25
ho un profilo instagram, dove pubblico foto private, ma se qualcuno mi vuole seguire mi può cercare @melissa_zaffanelli

Prontuario dell’autore perfetto: Guida semiseria per scrittori esordienti

Intervista all’autrice Valeria Zagaria

Valeria Zagaria è un’autrice emergente con la quale ho scambiato due chiacchiere virtuali per presentare la sua opera nel mio blog. Talvolta uno scambio di battute diventa più interessante di una sola e semplice sinossi per scoprire qualcosa su un libro, per questo intervisto autrici con molto piacere e divulgare, nel mio piccolo, voci nuove e fresche dell’editoria moderna.

41xq5sw32bql

Davanti a quella linea perfetta

Sinossi

Una giovane coppia in fuga.
34 anni dopo: un ragazzo alle prese con la sua vera identità e tre donne, diverse, lontane e misteriose, ma profondamente legate tra loro.
34 anni di eventi raccontati da Mariasole, Stella e Venere attraverso i loro ricordi riemersi dopo il ricevimento di una lettera inaspettata. Tre bambine costrette a vivere un infanzia infelice e severa, diventeranno tre donne arrabbiate, deluse e costrette, ogni giorno, a fare i conti con le proprie scelte. Tre sorelle, tre storie d’amore diverse e una sola forza esterna capace di rimettere tutto in discussione.
Davanti a quella linea perfetta intreccia le vite di queste donne attraversando città e Paesi: c’è chi abbandona tutto, chi fugge codardamente, chi rimane a raccogliere i cocci e chi si lascia trasportare verso l’oblio abbracciando i propri errori e le proprie debolezze.
Davanti a quella linea perfetta è realtà, sofferenza, felicità, maschera, menzogna e verità. È amore vero: quello materno, quello fraterno, quello passionale, quello dolce e quello trasgressivo.

Intervista all’autrice Valeria Zagaria

Continua a leggere

Intervista all’autrice Barbara Martinucci, ci parla della sua esperienza di autrice emergente

Buon inizio settimana cari lettori, mi rendo conto di non aggiornare quotidianamente questo blog, ma sto lavorando a un progetto che lo interessa e anche tutti i contenuti in esse contenuti, una sorpresa che spero trovare da parte vostra, lettori, il giusto riscontro.

barbara martinucciNon aggiungo altro per il momento; vi lascio con la rubrica dedicata alle interviste autori, con la scrittrice emergente Barbara Martinucci con la quale ho scambiato una piacevole conversazione virtuale online per parlare dei suoi libri, dell’esordio nel mondo editoriale e dei progetti futuri.

Sotto lo stesso cielo è la sua prima opera, leggete l’intervista per scoprire qualcosa di più su questo libro.

Sotto lo stesso cielo

Sinossi

L’inatteso trasferimento di Michael De Domincis dalla piovosa Londra alla soleggiata Pasadena provoca una serie di cambiamenti nelle vite di Emma Benson, Penelope Thompson e Thomas Benson. Quattro diciassettenni che a prima vista sembrerebbero non avere niente in comune, condividono invece paure, assenze … in alcuni casi traumi, nonostante la giovane età.
L’amore entrerà inaspettatamente nelle loro vite, ma non sarà facile identificarlo ed accettarlo, senza prima aver messo in discussione se stessi.
Solo alla fine, riconoscendo nell’altro le proprie mancanze, ognuno di loro scoprirà che è possibile colmare il vuoto che li abita da sempre.

Intervista a Barbara Martinucci

Continua a leggere

Cristina Origone si racconta

Le interviste agli autori sono sempre interessanti, si scopre qualcosa di loro, dell’anima che conservano e trasferiscono nei libri che scrivono e trovo sia un modo singolare e unico per conoscere un autore e i loro libri.

51iji3r4w9l-_sx312_bo1204203200_Vediamo cosa ci ha raccontato nell’intervista che le ho fatto nel mio gruppo i nostri ebook parliamone .

1. Che cos’è per te la scrittura?

R. Scrivo perché quando ero bambina ero molto timida e ho sempre comunicato con mia madre tramite la scrittura. Lei mi lasciava delle lettere sul tavolo in cucina prima di andare al lavoro. Poche righe, a volte, ma per me significava essere amata da lei. Scrivere è l’unico modo che conosco per comunicare con gli altri. Continuo a essere timida.

2. Quando hai deciso di provare a pubblicare un tuo scritto?

R. Ho deciso di provare a pubblicare 15 anni fa. Sono molto insicura, mi sono lasciata convincere da un mio amico a cercare un editore.

3. Tutto brucia tranne te, di cosa parla e quando lo hai scritto?

R. Ho sempre diverse versione dei miei libri. Tutto brucia tranne te è nato diversi anni fa, doveva essere pubblicato da un editore, poi la pubblicazione è saltata. Nel frattempo ho lavorato ad altre cose, quest’estate ho scritto una nuova versione e ho deciso di auto pubblicarlo.

TUTTO BRUCIA TRANNE TE: La verità ha sempre due facce Continua a leggere