Scrivere un libro. Ambientazione. Cornovaglia- Amore Tormentato

Scrivere un libro. Ambientazione

Scrivere l’ambientazione durante la stesura di un romanzo è una parte fondamentale dello scrivere un libro, leggerete in questo articolo come fare, cos’è l’ambientazione e quali segreti carpire dagli esperti del settore. Scrivere un libro significa lasciar trasparire con mano, carta e penna, le emozioni dello scrittore, non parliamo solo di personaggi, amore e passione, che sono importanti, ma per rendere una storia vera da assaporare ad ogni parola bisogno dare rilievo all’ambientazione.

Amore Tormentato – Romance

Quando decidi di scrivere una storia, devi avere chiaro il luogo dove questa si svolge, è un passaggio fondamentale. La prima stesura è sempre di introduzione, ma con quelle successive non devi elemosinare nulla, rendere vero un luogo con lo scroscio della pioggia, un monumento, una strada, un colore del tramonto o del sorgere del sole, possono dare un tocco in più al libro. Non sono dettagli trascurabili, se vuoi un storia che rimanga impressa ai lettori, devi avere cura del minimo particolare, se descrivi un temporale, chi legge deve percepire l’acqua sul viso e ascoltare il tintinnio riversarsi sulle strade, sbattere sulle tapparelle, sul selciato. Deve avere la sensazione di vivere in tre D quel momento. Non è un cosa semplice, sembra facile e trascurabile, ma vi assicuro che non è affatto in questo modo.

Amore Tormentato è il mio romance suspense ambientato in Cornovaglia, una terra che mi affascina molto e che spero, prima o poi di visitare. Come ho fatto a parlare di un luogo mai visto? Oggi la tecnologia ci aiuta molto in questo, anche se spesso non tutti sanno usare i mezzi che un autore può usare. Internet è magico e il google maps è sorprendente. Mi sono collegata e mi sono immersa per i prati della Cornovaglia per ore, ho visitato i paesini del luogo, visto negozi, strade ed era come essere lì; con il tempo a disposizione ho fatto mio quel luogo.

Tintagel

L’ambientazione di un romanzo è anche questo, conoscere e studiare bene il luogo del quale si vuole parlare e dove i nostri personaggi vivono la loro storia. Ci sono tante immagini che il web permette di visualizzare, anche se ci sono monumenti, castelli e luoghi particolari. Non è tutto, vogliamo parlare dei video? Youtube può essere un validissimo alleato, ci sono documentari, video amatoriali e simili che permettono di vedere e avere ancor più dettagli su quelle strade percorse dai nostri protagonisti. Continua a leggere

Strategia di vendita: il marketing dei libri

Strategia di vendita: il marketing dei libri, che cos’è e come si programma. Qualche riflessione e suggerimento sulla promozione online dei libri.

Qual è la giusta strategia di marketing per vendere libri? Domanda da un milione di dollari… o meglio euro! Sono nel settore dell’editoria da diversi anni e ancora questa domanda è sempre frequente nelle discussioni con altre autrici. Oggi, rispetto a qualche anno fa’ quando ho cominciato io, è molto più facile promuovere e farsi conoscere, al contempo però c’è stato un importante rivolto della medaglia. Se la presunta facilità è dettata dalla presenza dei social network, è altrettanto vero che la crescita dell’editoria indipendente ha creato un mercato saturo di libri e autori, che ogni due per tre immettono nel mercato editoriali nuovi libri, testi, ebook e cartacei, sperando di aumentare le vendite e trovare nuovi lettori.

Come promuovere un libro (Editoria & Scrittura Vol. 2)

Personalmente non la trovo un’ottima strategia di vendita o promozione di se stessi per farsi conoscere. Un libro ha tutto il diritto di essere pubblicizzato a dovere, per mesi e nel frattempo, concordo che un autore voglia dedicarsi alla scrittura di un altro romanzo.

promuovere_un_libroLa strategia di vendita non è semplice, tuttavia cerchiamo di trovare una soluzione insieme, magari commentando questo post se ti va, ampliare le proprie esperienze e confrontarsi è importanti, non pensate? Cosa posso dire su questo argomento che ancora gli autori non sanno? Ho avuto modo di riflettere sulla promozione online dei libri e sono andata alla ricerca di blog anche stranieri, per cercare di scoprire una soluzione e altre idee.

E-commerce. Marketing & vendite. Strumenti e strategie per vendere online

Come promuovere i libri: studia una strategia

Continua a leggere

Regali di Natale, come sceglierli

Regali di Natale

Siamo in arrivo del Natale, questa settimana con la festa dell’Immacolata, l’Otto dicembre, si aprono ufficialmente le festività natalizie e la rincorsa ai regali di Natale. Come vi siete organizzati? Ci avete già pensato? Io quest’anno ho un po’ giocato di anticipo e mi sono concessa il lusso di pensarci qualche settimana prima che cominciasse il mese di dicembre, in questo modo non mi faccio prendere dall’ansia legata all’acquisto dell’ultimo minuto.

Buono Regalo Amazon.it – €50 (Cofanetto Regalo di Natale)

Come fare i regali di Natale? Come sceglierli? Che strategia adottare?

  • Budget

29f9e25bd6fe910edfe8a6e8da86e8c0Il budget è importante, fate una lista delle persone cui pensate di voler fare un regalo di Natale e stabilite per ognuno una cifra da destinare. Ricordate che siamo a Natale, una festa Sacra, magica, non conta il quanto spenderete, non è necessario comprare oggetti che abbiano dei costi esagerati per fare felici qualcuno, con quello che deve essere un pensierino da spacchettare sotto l’albero di Natale. L’ideale sarebbe aver messo da parte qualche soldino in modo da non giungere alla corsa per i Regali di Natale con affanni e budget limitati. Basterebbe ogni mese o settimana sottrarre dallo stipendio e o dalle entrate una piccola e modesta cifra da porre in un salvadanaio vero o anche virtuale, dove conservare i soldi destinati al Natale, forse oggi sarà difficile, ma è un’idea che potrete conservare per il futuro per altre occasioni e chissà, anche per il prossimo Natale. Continua a leggere

Come scrivere un libro

Come scrivere un libro, ne parliamo insieme

Come scrivere un libro? Bella domanda! Tante volte mi hanno chiesto come scrivere un libro, ogni giorno tante persone mi scrivono in privato chiedendomi suggerimenti e consigli su come riuscire a costruire una storia o come io abbia iniziato. Sono trascorsi diversi anni e ho acquisito una discreta esperienza su come scrivere e pubblicare un libro. Per questo motivo ho deciso di dedicare da qualche tempo una rubrica del mio blog alla scrittura in generale: come scrivere un libro, come guadagnare online con la scrittura, scrivere articoli, sinossi, recensioni e tutto ciò che interessa il mondo della scrittura, compreso editing e correzione di un testo.

shutterstock_173293271

Oggi cominciamo con un primo approccio al mondo della scrittura, questa parte la dedico al cosa scrivere, come e quando arriva il momento decisivo.

Il mestiere di scrivere

Scrivere è un mestiere pericoloso

Scrivere bene: Dieci regole e qualche consiglio (Universale paperbacks Il Mulino)

Cosa scrivere

  • Scheda

Continua a leggere

Scrivere è un mestiere? Una professione o solo passione?

Salve lettori del blog e ben trovati. Oggi arrivo con un  post un po’ diverso dal solito. Non mi occupo solo di segnalazioni, interviste e recensioni, nel blog c’è una rubrica interamente dedicata al mondo della scrittura: Scrivere. Sono diversi anni che mi dedico assiduamente a questa passione, ma oggi vorrei chiedervi: può diventare una professione l’arte dello scrivere?

lettera-di-presentazioneNon è semplice ma credo che possa diventarlo, ciò che alimenta questo fuoco scrivente innato negli autori e o aspiranti tali, non è un qualcosa che si può imparare, parte da  dentro il singolo individuo, ma può trovare sbocchi importanti solo se riusciamo a dedicare il nostro tempo e non intendo solo quello libero, ma proprio ogni attimo del giorno (in relazione a eventuali altri impegni come un lavoro “regolare”), da dedicare alla scrittura.

Scrivere bene seguendo le regole della grammatica italiana e quelle del linguaggio virtuale del web è diventato un lavoro da svolgere regolarmente per molte persone, compresa la sottoscritta che scrive da anni e collabora con diverse redazioni online, affrontando ogni genere di argomento pur di rimanere legata alla scrittura e poter, al contempo, guadagnare online con la scrittura. Continua a leggere

Intervista radiofonica per parlare del mio E tu quando lo fai un figlio? E di Fertility Day

Oggi voglio raccontarvi un’esperienza emozionante per la sottoscritta, qualche giorno fa, esattamente il 5 settembre, sono stata in collegamento radiofonico con Radiocusanocampus, una diretta di 12 minuti circa per parlare di Fertility Day e del mio romanzo edito con Rizzoli E tu quando lo fai un figlio?

Per me era la prima volta che parlavo alla radio per un’intervista, in diretta, poi, ha avuto un sapore ancor più forte ed emozionante. In passato avevo già avuto un’esperienza simile, con un blogger, si trattava di una registrazione e andavo certamente più tranquilla.

Il contatto è avvenuto il giorno prima, per cui non ho avuto nemmeno modo di digerire io stessa la novità del momento, inoltre la trasmissione che mi ha ospitato, Il mattino ha la cultura in bocca, si svolge dalle 7 alle 8 del mattino, per cui tempi strettissimi per elaborare la notizia. Ero emozionata e forse se si è avvertito un po’ dalla voce, ma devo dire che appena ho cominciato a parlare, mi sono sentita a mio agio, certamente complice e merito della presentatrice, gentile, affabile e che mi ha trasmesso tanta sicurezza. L’occasione è nata per parlare del Fertility Day, certamente ne avrete sentito parlare tutti. In questi ultimi giorni media e social ne hanno discusso ampiamente, con critiche e annotazioni, spesso non proprio gentili. Io credo che si sia peccato d’ingenuità nel voler lanciare questa campagna per la fertilità. Il 22 settembre si dovrebbe celebrare il giorno della fertilità, ma cosa vorrà significare veramente? Quanti di voi si sono fatti un’idea del problema che s’intende risolvere?

youfeel cover

Fertility Day

Continua a leggere

E tu quando lo fai un figlio? Tiziana Cazziero edito con Rizzoli – Youfeel Come nasce

Salve lettori oggi sono emozionata e scusate se non l’ho fatto prima ma ho avuto il pc fuori uso e un mese di luglio frenetico con tante novità tra cui quella nel titolo di questo post e tante altre scadenze ed eventi che mi hanno assorbito completamente.

411khnvo-yl
SU AMAZON E IN TUTTI GLI STORE ONLINE €2,99

Oggi con calma voglio parlavi di questa novità importante per me e la mia carriera di autrice: E tu quando lo fai un figlio? Edito con Rizzoli per la collan Youfeel. Che emozione vedere la bellissima copertina con quel nome sopra e l’editore, sì, lo posso dire apertamente, sono euforica, emozionata e provo tanti sentimenti contrastanti.

Continua a leggere

PARLIAMONE SOCIAL La serie che racconta gli autori

Non aggiorno il blog da diversi giorni scusate lettori e ben trovati in questa domenica mattina. Di cosa voglio parlarvi questa mattina?

PARLIAMONE SOCIAL: Gli autori si raccontano (Volume 1 Serie Gli autori si raccontano)

PARLIAMONE SOCIAL VOLUME 1
SU AMAZON € 1,10 E KINDLE UNLIMITE

Una grande novità che mi riguarda, un progetto cui lavoravo da tempo, ma avendo sempre tanti programmi e mille cose da scrivere e leggere è stato difficile potervi dedicare il giusto impegno. In queste ultime settimane però ci sono riuscita, ho raccolto un po’ d’interviste pubblicate nel blog e nel mio gruppo I nostri ebook parliamone e ho deciso di farne una serie, per dare una maggiore visibilità al mondo esordiente oppure a quegli autori con un curriculm discreto che secondo me meritano un’attenzione maggiore. Continua a leggere

Beta Reader chi è?

Salve amici e lettori del blog, oggi riprendo la rubrica dedicata al mondo dell’editing: la Beta Reading, chi è? Ne avete mai sentito parlare? Se sei un autore, mi auguro  di sì, soprattutto se sei emergente e alle prime esperienze nel mondo editoriale.

  • Spieghiamo chi è e che cosa fa la beta reader.

magnifying-glass-betaQuesta figura non deve essere confusa con l’editor, che svolge un lavoro completo di editing sul testo; siamo nello stesso settore, ma fare editing è un impegno prolungato e richiede più tempo, concentrazione e dedizione; magari ne parleremo in un altro articolo specifico nelle prossime settimane. Oggi occupiamoci di questa figura per molti ancora sconosciuta: la beta reader.

  • Beta Reader

La beta reader è una persona che si offre di leggere in anteprima un testo, un manoscritto scritto da uno scrittore o aspirante autrice che vuole una valutazione sul manoscritto. Si occupa della correzione, segnala le parti che non vanno bene, evidenzia nel testo i punti deboli e forti del testo e quelli che a suo parere devono essere rivisti.

Di norma, in base alla disponibilità della beta contattata, la lettura avviene in pochi giorni se si sofferma solo a una valutazione del testo e analizzando in poco tempo alcuni punti bui del testo. Cosa fa in pratica? Legge il testo senza soffermarsi sulla correzione di refusi o altro, può eventualmente evidenziarli in giallo se vuole, ma non ha alcun obbligo in tal senso. L’autrice che chiede un consulto alla beta, vuole un’opinione sul testo, su come siano i protagonisti, se sono stati caratterizzati abbastanza, se sussistono punti nel testo da valorizzare, altri da eliminare e dare un giudizio sommario sulla trama. Continua a leggere

Editing cos’è? Gioie e dolori degli autori

1024x708xediting-tipologie-3-1024x708-pagespeed-ic-fa2antxjbtBen arrivati nella rubrica dedicata all’Editing, troverete ogni settimana articoli di aggiornamento su questo tema importante per gli scrittori.

  • Cos’è l’editing

L‘editing è una parte fondamentale dell’elaborazione di un testo in previsione di un’eventuale pubblicazione. Va eseguito sia per manoscritti di autori self e per testi che s’intende presentare a una casa editrice.

L’accettazione del testo da parte di una casa editrice però non è legata al lavoro di editing, è però auspicabile presentarsi con un’opera ben curata per avere maggiori possibilità di pubblicazione. Poi sarà compito dell’editore, a sua personale discrezione, valutarne la pubblicazione. Se lo riterrà idoneo con la sua linea editoriale, potrà eventuale lavorare lui o i suoi collaboratori sul testo, se e solo lo riterrà opportuno, in base al genere di materiale richiesto per le sue collane editoriali. Purtroppo molto spesso la sua importanza è sottovalutata, questo anche perché in molti casi avviene la confusione tra le due figure vitali nel mondo editoriale: il correttore di bozze e l’editorContinua a leggere