Recensione. Burrasca per tre di Marinella Gagliardi Santi. Golem edizioni.

Ben trovati lettori del blog, come state? Avete trascorso le feste natalizie e questo nuovo anno 2020 come lo avete iniziato?

Inizio questo 2020 con alcune recensione sulle mie ultime letture del 2019, annuncio che presto troverete una nuova rubrica, sempre recensioni, ma l’argomento sarà una sorpresa.

Oggi vi parlo di Burrasca per tre dell’autrice Marinella Gagliardi pubblicato con la Golem Edizioni.

QUI SU AMAZON 

41zvycz0gol

Recensione. Burrasca per tre di Marinella Gagliardi Santi. Golem edizioni.

Siamo in Liguria con ambientazione moderna, Emma è la protagonista di questa storia dalle tinte rosa e un po’ gialle, lei è un’aspirante scrittrice che spera di riuscire a pubblicare la sua opera con una casa editrice. Si è rifugiata in autunno in una casa ereditata dalla nonna che si affaccia sul mare, dalla finestra della sua stanza può ammirare la costa e la spiaggia. Una mattina vede alcuni personaggi su quella stessa spiaggia, nello specifico dei pescatori, con i quali scambia alcune battute, una breve conversazione avvenuta sulla via del rientro dal mercato, dopo aver comprato un po’ di spesa.

La protagonista Emma vive una situazione conflittuale interiore, sia per la chiusura della sua relazione con il fidanzato e, anche un po’ per i rapporti avversi con la madre, le due donne vivono in modo differente e hanno punti di vista opposti. La madre non sposa bene le aspirazioni della figlia, la invita più volte a tornare a casa e lasciare la casa isolata sulla costa, non comprende come mai, Emma, bisognosa di un luogo tranquillo per completare la sua opera, abbia deciso di trasferirsi in quella casa, solo per scrivere! Diventare una scrittrice per lei è solo il sogno di una bambina e quando cerca di aiutare Emma, senza esserne convinta, le procura altri guai a quelli che già si stanno creando, dopo aver deciso di aprire le porte della sua casa ai pescatori, di fatto, tre sconosciuti, la motivazione è legata alla vendita di una vecchia barca malridotta conservata nel garage della casa.

Un gesto innocente che procura alla ragazza una serie di eventi a catena che la metteranno a rischio, Emma si trova implicata in una situazione rocambolesca e avventurosa senza tuttavia capacitarsi del come e perché sia accaduto.

La lettura si alterna con le vicende narrate nel libro scritto da Emma, un testo basato sui racconti del nonno, un soldato della Prima Guerra Mondiale. Si leggono intere pagine ispirate dai racconti di quel giovane che ha vissuto l’orrore di quegli anni, del freddo, della fame e della morte vissuta tramite quella dei suoi commilitoni. Sono toccanti i fatti descritti, ci sono riferimenti storici sulla guerra e la vita di soldato che arrivano al cuore, portandosi riflessioni e considerazioni anche sul mondo moderno.

“La storia nella storia” mi piace definire in questo modo la lettura di Burrasca per tre, che interessa Emma la cui vita s’intreccia con quella di un un giovane ragazzo ambiguo e misterioso, con il quale la donna si lascia coinvolgere dalla passione, un incontro giunto senza preavviso che trascina Emma al centro di una vicenda losca, poco chiara con riferimenti al terrorismo e guai importanti per la povera Emma. Un giallo si frappone tra i due amanti, bugie e mezze verità non raccontate rischiano di far capitolare la giovane donna, ma le prodezze di questo misterioso ragazzo dalle origini egiziane rimescolano le carte che appaiono scontate e condannabili.

Il libro è scritto bene, con riferimenti storici alla storia della nostra bella Italia, anche se a mio avviso la protagonista sarebbe potuta essere più accorta e attenta, come lei stessa asserisce nella storia; far entrare tre individui sconosciuti per acquistare una barca vecchia e mal ridotta degli zii non è stato un gesto indovinato, ed è da quel gesto imprudente che poi si svela tutta la trama. Mi è apparsa un’azione un po’ azzardata, ma è fiction e allo stesso tempo gusto personale, una scelta dell’autrice coraggiosa dalla quale si scioglie l’intera vicenda, potrebbe apparire un’avventatezza e un’azione poco realistica con tutto quello  che raccontano i telegiornali ogni giorno su fatti di violenza, furti e aggressioni, questo ripeto è un mio gusto personale, ho avuto l’impressione che tutto sia accaduto troppo velocemente, ma i fatti successivi scoprono una trama intrigante e incalzante.

Se state cercando un giallo e una storia all’italiana, Burrasca per tre vi aspetta in libreria e in versione digitale, ho visto che il libro è disponibile anche per gli abbonati KINDLEUNLIMITED, per cui non perdete l’opportunità di regalarvi e regalare una bella storia nuova e diversa dalle solite.

Ringrazio la Golem Edizioni per avermi fatto conoscere questa autrice e per la lettura di questa storia che mi ha piacevolmente accompagnata nei pomeriggi di dicembre.

PROVA GRATIS PER UN MESE KINDLEUNLIMITED CLICCANDO QUI PER SAPERNE DI PIU’

Se lo state leggendo, se già l’avete letto o semplicemente la trama vi stuzzica, lasciate un commento e fatemi sapere cosa ne pensate.

Alla prossima.

 

Tiziana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...