Articoli

10 Ottobre. Giornata Mondiale contro l’obesità

In data 10 ottobre si celebra la Giornata Mondiale contro l’obesità. Questa mattina mi sono imbattuta in un articolo che parla di obesità con un’incidenza importante, purtroppo, sui bambini. Sembra, infatti, che un bambino su tre in Italia sia obeso. Ho trovato queste notizie nel web mentre ero alla ricerca di aggiornamenti utili per arricchire la rubrica dedicata all’alimentazione che troverete nel mio ebook divulgativo Parliamone, online venerdì 11 ottobre. Ho intervistato due nutrizioniste, interviste inserite nell’ebook ma che potete trovare anche nel blog, alla sezione Interviste.

10-ottobre-“Giornata-mondiale-sull’obesità”rr

Mi sembra un tema che scotta, oltre che terribilmente attuale, nasce così questo articolo che, in dovere di mamma e cittadina, mi sento di condividere con chi avrà voglia di leggere questo post e magari condividere con questo spazio le sue impressioni con commenti, consigli, suggerimenti e punti di riflessione sul tema dell’obesità, che non deve essere vista come una problematica estetica, ma di salute per il corpo umano e i soggetti che ne sono affetti. Si stima che le aspettative di vita per un soggetto obeso siano inferiori alla media di 10 anni. Nell’articolo che troverete nell’ebook Parliamone . 

C’è la rubrica con il medesimo nome nel blog perché le interviste sono strettamente correlate all’ebook in pubblicazione. L’intento è parlare con professionisti e personaggi che siano competenti su determinati campi in modo da essere motivo di riflessioni su tematiche di pubblico interesse.

Torniamo al 10 ottobre e alla giornata mondiale contro l’obesità, evento creato per mandare un messaggio ben preciso a tutti: mangiate bene, in salute e mantenetevi in forma. Come si può ottenere questo obiettivo?

Parola d’ordine è PREVENZIONE.

Semplicemente rispettando alcune regole basi, significa quindi mangiare in modo corretto, 5 pasti al giorno, tre principali e due merende, cercare di limitare al minimo gli spuntini fuori programma, bere molta acqua, limitare l’assunzione di bevande zuccherine e gassate e soprattutto cercare di  avere un occhio attento verso i bambini.

Da mamma sto molto attenta a ciò che mangia mia figlia e devo dire che lei è una bimba che in effetti mangia molta frutta e verdura, cibi sani. Con lei ho un po’ il problema della colazione, tende a non voler mangiare la mattina, ma cerco di invogliarla come posso. Lei non è amante dei dolci e mi sta benissimo. I dolciumi sono nemici della salute, bisogna mangiarli con moderazione. Ciò che ho imposto a lei, forse ho fatto male, è non uscire la mattina a stomaco vuoto. Le ho fatto prendere l’abitudine di bere un po’ di tè deteinato con due cucchiaini rasi di miele, non le ho mai dato zucchero fin oggi. Ogni tanto lo ha assunto mangiando qualche fettina di ciambella fatta in casa, quelle vanno bene, sicuramente sono più genuine dei cibi confezionati, quest’ultimi non solo sono dolci ma hanno tanti conservanti che nel lungo periodo e prolungamento delle abitudini, non fanno bene alla salute.

Mi sembra un buon compromesso quello trovato con mia figlia, ogni tanto devo dire che mi cerca una mela, in inverno soprattutto e ne sono contenta. Non mangia le classiche merende confezionate, non abbiamo l’abitudine di comprarle, non nego che ogni tanto sia accaduto, ma non rimane una quotidianità, perché a lei non piacciono, dopo averle assaggiate, mangiata forse una, poi non le ha più volute. Noi adulti non ne mangiamo. Lei non le ama, tranne alcuni tipi, quelle da frigorifero per intenderci con latte e miele, sono le uniche che compriamo e che mangia con piacere ogni tanto anche a colazione.

L’Organizzazione mondiale della Sanità dichiara che l’obesità è causa di morte ogni anno con una percentuale del 13%. Non è un dato privo d’importanza, anzi, tutt’altro. Siamo davanti ad alcuni numeri significativi che devono far aprire gli occhi a chi ancora non si arrende all’evidenzia.

L’attività sportiva è fondamentale, bisogna educare i bambini a svolgere e praticare sport in modo regolare. Aiuta non solo la salute, ma è anche un ottimo mezzo per dare sfogo al corpo e alla mente per ritrovare il buon umore. Non lo dico io, ma gli esperti del settore. LEGGI QUI.

mangiare sano Ho trovato questo testo su Amazon che potrebbe interessare qualcuno di voi in ascolto, su AMAZON QUI 

Potete Leggere anche l’anteprima e vedere di cosa parla. Questa è+ una guida dell’Harvard Medical School. 

 

 

 

 

Grazie per la vostra visita ed essere arrivati fino alla fine di questo articolo, se ritieni che sia utile, ti invito a condividerne i contenuti e a cliccare il tuo Like.

GRAZIE, SONO CERTA CHE LO FARAI.

Mi raccomando iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato ogni giorno con gli articoli pubblicati e le news di questo blog.

 

iscriviti al blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...