Articoli

Greta Thunberg bacchetta i “Potenti” della Terra. #fridasyforfuture

Questo nome non ha bisogno di presentazioni. Greta Thunberg è la famosa attivista svedese che dall’agosto del 2018 sfida i potenti i della Terra affinché questi prendano decisioni giuste e sensate per salvare il pianeta. Bisogna fare qualcosa per salvare l’ambiente e questo è un dato di fatto, oggi più che mai se ne parla sempre di più. Non possiamo negare l’evidenza, né l’urgenza che incombe.

Questa ragazzina di sedici anni sfida e bacchetti i potenti, l’abbiamo vista e  ascoltata qualche giorno fa all’ennesimo incontro tra Potenze, con esponenti dell’ONU, il cui compito dovrebbe essere di salvaguardare il futuro dei nostri figli, nipoti e pronipoti. Si tratta di questo, ma in tanti, forse troppi, fingiamo che la situazione non ci appartenga. Se i disastri non diventano tangibili, sembra che non dovrebbero accadere mai, poi la tragedia si innesca e a qual punto è tardi.

Greta-Thunberg

Greta Thunberg grida da oltre un anno al mondo che bisogna fare qualcosa. Tutto è iniziato un venerdì del mese di agosto del 2018, Greta quella mattina decide di sedersi davanti al Palazzo svedese dei governanti della Svezia, la sua terra natia.  Inizia lo sciopero per salvare l’ambiente.  con il famoso slogan che ha fatto il giro del mondo “sciopero scolastico per il clima”. Si batte per le soluzioni eco-sostenibili e  cambiamenti climatici, che inevitabilmente stanno danneggiando la Terra ogni giorno sempre di più. Quel rituale si è seguito nelle settimane successive, fino a quando altri si sono uniti a lei, sempre più numerosi, seguendo il suo esempio tanti altri ragazzi in tutto il globo hanno cominciato a manifestare ogni venerdì con l’intento di attirare l’attenzione su un tema che ci riguarda tutti da vicino: l’inquinamento atmosferico. La sua voce si è diffusa grazie a i social network, la stessa Greta difatti ha iniziato a postare su Twitter e Instagram cosa stava facendo e perchè. I suoi messaggi e video sono diventati virali e oggi è la Greta Thunber che conosciamo, che lotta e rimprovera i Grandi della Terra, invogliandoli ad assumersi le loro responsabilità e adottando soluzioni per tutelare il mondo che ci ospita da milioni da anni.

Si tratta di questo. Salvare la nostra casa. La Terra ci ospita, ci ha dato da mangiare, da bere e aria per respirare per milioni di anni. Vogliamo distruggere davvero tutto questo?

Purtroppo se non si agisce veramente, con coscienza, anche noi, comuni mortali, adottando semplici comportamenti, perderemo il nostro mondo.

Cosa faremo?

Dove vivremo?

Dobbiamo porci questi dubbi e la piccola e impavida Greta ha dimostrato molto coraggio nel mettersi al centro del mirino, accendendo su di lei una miccia luminosa, diventando un faro per quanti in questo ultimo anno e mezzo hanno deciso di seguirla.

Ciò che mi ha sconvolta nei giorni scorsi, sono stati gli insulti e i commenti sconvenienti e offensivi nei confronti di questa ragazzina.

Sono tutti bravi a puntare il dito contro, asserendo che qualcuno sta dietro di lei, che si tratta solo di azione di marketing, che tutto gira intorno ai soldi.

Non voglio entrare in queste dinamiche, a prescindere da ciò che penso, questa ragazza ha comunque sollevato l’attenzione sulla salvezza dell’ambiente e del nostro pianeta. Potrebbe essere vero, che si nascondo loschi meccanismi, cosa che personalmente non penso, ma se anche fosse, rimane una costante in tutta questa faccenda, una verità inconfutabile: dobbiamo salvare il pianeta. Non domani, quando sarà tardi. Oggi.

Questo è lo slogan del venerdì in sciopero, diventato il verbo del movimento che segue Greta Thunber.

#FRIDAYSFORFUTURE

Non comprendo i commenti odiosi e di insulto gratuiti nei confronti di una ragazza che con occhi lucidi, a sedici anni e con grinta da vendere ha parlato su un palco, davanti a centinaia di persone, dinanzi al mondo intero, rivolgendosi alle persone vestite con giacca e cravatta che siedono sulle sedie e poltrone più importanti e ambite del mondo, rimproverandoli con ardore sui loro comportamenti discutibili.

Tutto è sbagliato. Dovrei essere felice. Dovrei andare a scuola dall’altra parte dell’oceano, invece chiedete speranza a noi giovani, come vi permettete?

Avete ucciso i nostri sogni

Frasi che gelano il sangue e quell’espressione del volto, l’avete vista?

 

Noi non vi perdoneremo mai!

 

Questa frase è da brivido.

Mi avete rubato i sogni e l’infanzia

Ci vuole una grande forza e volontà e credere fermamente in ciò che si sta facendo.

Ci sono persone a questo mondo che nascono con un qualcosa in più, di diverso, con una marcia che non tutti posseggono. Si discute tanto sulla sua figura e su probabili intrighi internazionali e chissà cos’altro.

Ma di cosa avete paura?

Temete che una sedicenne possa dire il vero? Che quella ragazzina dica una verità scomoda che a tanti non piace?

Noi tutti nel nostro piccolo dovremmo cercare di azionarci per salvaguardare il nostro ambiente, ma è dalle alte sfere politiche e di governo che devono arrivare le soluzioni più importanti e decisive per salvare il pianeta.

greta QUI SU AMAZON SCOPRI 

Greta Thunberg ha accesso una miccia, una fiamma diventata un incendio su un tema che scotta. L’inquinamento atmosferico innalza la temperatura globale con conseguente aumento delle temperature, deve essere contrastato con decisioni, anche se potrebbero nuocere ad alcune tasche, sarà così? Gli interessi sono tanti e su questo non c’è alcun dubbio, ma dove finiremo quando il mondo imploderà su se stesso? Quando le acque avranno invaso gran parte della percentuale delle terre emerse. Quando intere Nazioni saranno spazzate via e si troveranno nei profondi abissi, a chi chiederemo aiuto? Ad Acquaman? Scherzarci non è il modo migliore, ma perdonatemi la battuta, cerchiamo invece di diffondere il messaggio di Greta e di quei tanti giovani che venerdì 27 settembre sciopereranno per le strade delle nostre città, invocando l’attenzione di chi, OGGI, dovrebbe agire per salvare gli abitanti del domani.

 

 

 

E voi cosa ne pensate?

Al mio via scatenate l’inferno

Se questo articolo vi è piaciuto e trovate interessante, cliccate il vostro “mi piace” e condividete sui vostri social.

Alla prossima.

 

Tiziana Cazziero

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...