Articoli, interviste, Interviste autori, natale

Intervista. Sulle tue labbra, Tiziana Iaccarino ci racconta la sua favola di Natale

Ben trovati nel blog, oggi ho il piacere di ospitare nuovamente l’autrice Tiziana Iaccarino per raccontarci la sua favola natalizia Sulle tue Labbra, racconto che ho già recensito QUI. 

 

Cover Sulle tue labbra

 

Intervista a Tiziana Iaccarino

 

Ciao Tiziana e grazie per il tuo tempo.  Sulle tue labbra è la tua favola di questo Natale 2018, come nasce questa storia?

R.

La storia è nata dalla voglia di raccontare una favola vera e propria per questo periodo. Adoro le favole in qualità di sognatrice adulta e consapevole che non rinuncerebbe mai alla ricerca dell’aspetto romantico e dolce delle cose.

 

Hope, speranza, è il nome della protagonista, hai voluto dare un significato più forte alla storia oppure nasce per semplice casualità?

R.

Hope è una parola inglese che mi è sempre piaciuta, proprio per il significato che contiene. È più breve di quella italiana: speranza, da non perdere mai, dal significato profondo e bellissimo, direi importante. Sì, la protagonista di questa storia rappresenta la speranza a tutto tondo, per se stessa e per la sua autrice che ha sentito l’estremo bisogno di tornare a scrivere, dopo molti mesi.

 

La trama racconta la “famosa pausa di riflessione” che spesso molti uomini e donne sono soliti usare per mettere fine a un rapporto, Bry, il protagonista maschile ha bisogno di questo periodo per capire se stesso, chiedo, pensi che spesso sia davvero necessario prendersi un momento di riflessione? Pensi si tratti solo di una scusa oppure c’è una reale confusione emotiva?

R.

La pausa di riflessione serve, secondo me. Spesso è il preludio della fine di un rapporto, ma non credo che sia sempre così. Non è detto che si vada ogni volta nella stessa direzione. Anche io mi sono presa, a volte, delle lunghe pause di riflessione nella vita privata, in quella familiare, nei rapporti con gli amici, dal lavoro che non mi piaceva e nel quale non stavo bene, insomma da ogni cosa. Riflettere per riorganizzare i propri sentimenti e la propria vita è fondamentale. Io credo molto in questa sorta di limbo.

 

Questa storia non è la classica favola di Natale, ci sono guerre interiori, scelte, speranze e conflitti famigliari che spesso vorremmo lasciare stare durante il periodo natalizio, perché affrontare argomenti profondi per una favola del Natale?

R.

Credo che durante le festività natalizie si tenda a camuffare i conflitti e i problemi che esistono in tutte le famiglie. Anche in quelle migliori. Tutti vogliono per forza fare pace con tutti ma, a volte, si scopre che non hanno fatto pace neanche con se stessi. Secondo me le festività, per quanto importanti e dal profondo significato, non cancellano in pochi giorni all’anno ciò che smuove, a volte in modo discutibile, gli animi delle persone. È solo una pausa durante la quale si maschera la sofferenza, ma poi si torna a fare i conti con la realtà.

 

Hope è una ragazza madre che scopre di essere più forte di quanto pensi lei stessa, ama il suo uomo ma non vuole perdersi, l’orgoglio quanto pensi sia importante in una storia d’amore? È sempre giustificabile?

R.

L’orgoglio è un pessimo consigliere, secondo me. Hope vuole dimostrare di potercela fare da sola a crescere sua figlia, anche se ama profondamente quello che chiama il suo quasi marito, ma non si arrende mai del tutto a perderlo. Il suo nome e il suo comportamento ce lo dicono. Non so quanto sia giustificabile l’orgoglio in sé in una persona perché, a volte, è solo uno scudo per mostrarsi più forti di quel che si è.

 

Perché durante il periodo natalizio si pubblicano sempre più storie a tema “Natale”? Le persone hanno davvero bisogno di credere e immedesimarsi di più in questo periodo dell’anno nell’amore?

R.

Secondo me, perché c’è bisogno e voglia di sognare. A sognare non si rinuncia mai del tutto, anche quando sembra di essere atrofizzati dalla quotidianità. Il periodo natalizio è perfetto per tornare tutti un po’ bambini e ricominciare a credere alle favole.

 

La famiglia è molto importante e anche l’ambiente in cui è cresciuta per Hope, c’è forse un messaggio racchiuso nelle pagine di questa favola del Natale?

R.

Direi che la famiglia è il fulcro di ogni essere umano. Hope ne è consapevole come me e sono convinta che il destino delle persone muti in base a ciò che hanno appreso dai loro genitori, da come sono cresciute o da come sono state educate. La famiglia è il motore che ci prepara alla vita. Se manca qualche pezzo, per qualunque motivo, sicuramente sarà più difficile affrontare il proprio cammino.

card promozionale sulle tue labbra

Grazie per il tuo tempo.

Dove possiamo acquistare “Sulle tue labbra”?

Grazie a te. “Sulle tue labbra” sarà disponibile dal 19 dicembre in formato digitale e cartaceo esclusivamente su Amazon.

 

Grazie e se vuoi aggiungere qualcosa, questo spazio è tuo.

Vorrei ringraziare chi mi sosterrà e chi leggerà la mia storia, perché in essa c’è pure un pezzetto di me.

 

Tiziana Cazziero

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...