Articoli, Mondo blog, Mondo Blogger, Scrivere

Self Publishing. Attenzione a chi promette il successo sicuro

Torno a parlare di self publishing, da autrice self mi sento in dovere di dire qualcosa su questo argomento, che immagino interessi molti autori, soprattutto se sono entrati in tempi recenti nel mondo dell’editoria moderna, dopo aver sentito testimonianze che gettano scompiglio e informazioni non esatte su questa realtà.

social media

Mi scrivono in molti asserendo di aver trovato la chiave del successo nel web, ma, per fortuna, qualcuno si pone delle domande e mi contattano per chiedermi conferme anche in base alla mia esperienza che dura da diversi anni nel settore. Cosa è accaduto? In giro ci sono alcuni personaggi che avvallano esperienze editoriali e in base a queste sprigionano perle di saggezza discutibili sui guadagni presunti facili con l’editoria e soprattutto con il Selfpublishing. Mi domandano se siano vere e reali le soluzioni trovate con taluni personaggi, che raccontano in modo semplicistico: come diventare ricchi e vivere di scrittura. Diversi utenti e autori mi hanno interpellato per saperne di più e se sia effettivamente vero ed eventualmente quale sia la mia opinione in merito a questo tema scottante.

Parlare di questo tema non è semplice e spero di raccontarvi al meglio cosa aspettarsi da questa realtà moderna del selfpublishing.

Si può vivere di scrittura con il Selfpublishing?

Questa è la classica domanda che trovo spesso in chat posta da diversi autori che decidono di contattarmi sperando di ascoltare la risposta che vorrebbero tanto leggere nelle mie risposte.

Se decidi di scrivere e pubblicare in self pensando già subito al successo e ai soldi facili, ti dico che hai già sbagliato in partenza. Non puoi pretendere di arrivare nel mondo del self, pubblicare dopo aver confezionato un prodotto e mi auguro al meglio e vendere centinaia di copie, se prima non ti sei sudato i presunti guadagni (non parlo solo della scrittura e della pubblicazione c’è l’azione marketing che è molto importante).

Quando si arriva con un testo online e sei un autore emergente, se nessuno sa chi sei, credo che sia doveroso fare un bagno di umiltà e sapere che i soldi non cadranno dal cielo e non venderai copie di ebook a palate. Mi auguro fortemente per te che possa essere così, i miracoli esistono, chi sono io per dire il contrario? Cerchiamo, però, di essere obiettivi, per vendere, avere successo e guadagnare ci vuole tempo, gavetta, dedizione al lavoro, prendere contatti con i social e le persone che appartengono alle varie community. Parteciparvi è fondamentale, altrimenti nessuno saprà mai chi sei e che cosa scrivi o fai nella vita. Oggi grazie ai social i lettori possono entrare in contatto con le autrici e gli scrittori del selfpublishing, ma anche con quelli che pubblicano con casa editrice e questo permette di abbattere alcuni muri che in passato sembravano insormontabili.

Attenzione. Self Publishing e la chiave del successo

Sulla scia del fenomeno in crescita delle pubblicazioni con selfpublishing, si stanno vedendo sempre di più nel web, figure che hanno la pretesa di  sprigionare consigli e soprattutto servizi, per garantire o quasi il successo sicuro con l’autopubblicazione.

Non esiste nessuna formula magica che vi dica come diventare famosi e avere successo e vendere centinaia di copie dei vostri ebook. Esistono: lavoro, passione, gavetta, questa sconosciuta, ve ne parlerò nel prossimo articolo, pubbliche relazioni, ore da trascorrere nei social network, interagendo con glia, questa è una cosa che dico da anni nei miei vari blog e pagine. E poi ancora, ci vuole dedizione, spirito di sacrificio e pazienza. La costanza non è il forte di molti, ma soprattutto penso che ci voglia talento non solo nello scrivere, ma anche nel promuoversi nel web e porsi nel modo migliore ai lettori e a chi si trova dall’altra parte dello schermo. Non ci sono segreti prodigiosi, ma solo suggerimenti su come giocarvi la carta della pubblicazione con il selfpublishing, cercando di inserire nel mercato editoriale un prodotto soprattutto confezionato bene, e poi “venduto” usando i mezzi che ci sono a disposizione nel web.

selfpublishing

Mi spiace dover ripetermi e che ci siano ancora persone che pensano ai guadagni facili con il self publishing e con il lavoro online. Nessuno regala successo e o soldi, ci vuole lo studio, la documentazione e quel pizzico di estrosità che ci rende unici, ognuno nel proprio essere.

Negli ultimi mesi ho svolto diverse ricerche nel web e trovato molti personaggi che sono diventati non solo famosi nel web con i loro canali Youtube, ma hanno guadagni che i “comuni mortali” si sognano. Se pensiamo che un autore che pubblica con casa editrice, diciamo una di quelle importanti, riceverà forse i compensi, in un unico pagamento annuale e saranno delle entrate che se conosci il panorama editoriale, non possono cambiare la vita. Sono poche le persone che possono vivere di scrittura in Italia e nel mondo, all’estero è più facile perché la mentalità attorno al mondo dei libri è differente, ma sono davvero pochi gli scrittori che possono vantare cifre con svariati zeri.

Taluni personaggi di cui sopra, non lo sono diventati per caso, sono individui che fin da ragazzi hanno coltivato le passioni, che poi sono riusciti a esprimere in età adulta. Se molti giovani giocavano fuori in cortile, alcuni di quelli che sono poi diventati un nome importante, stavano in casa a studiare, leggevano, si documentavano e ampliavano fin da adolescenti le vedute sugli argomenti di loro interesse. Ciò non significa che non bisogna socializzare e giocare con i coetanei quando si è bambini, ma è un modo per ragionare sul successo. Se hai deciso di scrivere e pubblicare con il Selfpublishing in età adulta, nessuno lo vieta, ma è altrettanto vero che ti devi dare degli obiettivi, e ciò significa non bruciare alcune tappe fondamentale, come entrare nei social, aprire pagine o magari avere un blog personale come questo o partecipare alle community in modo da entrare in contatto con chi frequenta il tuo ambiente.

Sono anni che consiglio sempre di aprire un blog o sito da presentare nel web molti dicono di non avere tempo, non essere capaci di gestirlo, scriverlo, ma se vuoi qualcosa, se la desideri veramente, non dovresti porti questo problema. Quando ho cominciato nel 2010 con i blog, non sapevo nulla su come se ne aprisse uno, su cosa fare, come si amministrasse, ma con un po’ di pazienza mi sono documentata, fatto ricerche nel web e oggi sono al mio quarto blog aperto con wordpress, dopo averne avuti in precedenza sempre con la piattaforma blogger. L’una o l’altra vanno bene, ovviamente dipende da cosa vuoi e da quali siano gli obiettivi. Un blog si apre gratis o se vuoi un indirizzo personalizzato, la cifra da pagare è davvero irrisoria, non deve essere un qualcosa di professionale, il blog si può considerare come un curriculum sempre in aggiornamento da far navigare nel web e presentarlo a quanti ti cercheranno e troveranno nel web.

Non c’è nessuno che ti dirà cosa fare per avere successo o per lo meno, nessuno potrà prometterti che con tali accortezze lo atterrai. Sicuramente puoi provarci e se hai costanza e tenacia, scrivendo bene, studiando una campagna promozionale adatta e se cominci a gettare le basi per un eventuale e futuro, il successo potrebbe arrivare se perseveri con il tuo obiettivo.

Nel web ci sono tante guide e personaggi che cercano di suggerire come avere successo, guadagnare online, ma quello che talvolta manca, è la specifica sulle tempistiche. I blog per essere seguiti hanno bisogno di contenuti, un libro per essere venduto deve essere pubblicizzato con i mezzi necessari, un autore per farsi conoscere deve inevitabilmente ritagliare del tempo da trascorrere nei social network. Oggi abbiamo tante piattaforme per presentarci e stare con altre persone che condividono la nostra stessa passione. Non bruciamo la possibilità di crescere professionalmente, il successo potrebbe arrivare, ma devi guadagnartelo, ovviamente c’è chi lo fa in modo forse non proprio nel pieno rispetto delle regole e libera concorrenza, ma questa è un’altra storia.

Se vuoi dire la tua opinione, ti aspetto nei commenti.

Annunci

2 pensieri riguardo “Self Publishing. Attenzione a chi promette il successo sicuro”

  1. Ciao Tiziana. Ho letto attentamente il tuo articolo e concordo con te in pieno. Ho pubblicato il mio primo romanzo nel 2014 ma solo ad oggi ho capito come farlo conoscere. Da poco faccio parte di un blog come recensista e sto conoscendo molte blogger, molte autrici, molti lettori e anche piccole editorie. Sto anche per aprire una pagina sul mio libro e devo dire che ho avuto molte adesioni. Questo da quando sono più presente nei social vari. Non penso farò i soldi con i miei libri, è più una passione ma auguro ad ogni autrice il meglio. Seguirò con molto piacere i tuoi articoli. Grazie. Un bacio. Orianna

    Mi piace

    1. Ciao grazie della visita e per il tuo commento. Ci vuole tempo e ho visto che hai intrapreso il percorso giusto. Farsi conoscere e pubblicizzare fanno parte del lavoro, scrivere è una cosa, ma se vuoi far conoscere te e il libro, devi agire e cercare nel farlo usando i mezzi social che oggi fortunatamente possono essere un valido aiuto.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...