Blogtour In ogni singolo respiro 2° tappa con Erika Vanzim. Intervista.

Ben trovati nel blog sono lieta di annunciarvi che partecipo con BlogTour di In ogni singolo respiro dell’autrice Erika Vanzim.

Questa è la seconda tappa, potete conoscere qualcosa di più sull’opera leggendo l’intervista. Di seguito leggete con attenzione, ci sono alcune regolette che potrebbero farvi vincere qualcosa di interessante.

 

COME PARTECIPARE

 

  • Iscriversi al gruppo legato al mio blog oppure anche al blog stesso tramite il format che trovate nella barra del blog.

https://www.facebook.com/groups/708859009259044/

 

 

  • condividere il post fissato in alto nella pagina dell’autrice basta cliccare ed entrare nella sua pagina e trovate il post fisso in alto che racconta la tappa del blogtour.
  • commentare questo post nel blog o nella pagina dell’autrice e scrivete con quale nome vi siete iscritte per essere riconosciute.

Intervista. Erika Vanzin. 2° Tappa del Blogtour In ogni singolo respiro

 

Ciao Erika, In ogni singolo respiro, cosa dobbiamo aspettarci da questa storia?

Risposta.

Ciao Tiziana e grazie per avermi concesso questo spazio. “In ogni singolo respiro” è una storia di crescita personale della protagonista, Brittany. L’abbiamo lasciata alla fine del primo libro come una diciottenne immatura, con pochissima autostima e senza sapere che cosa fare della sua vita. Una diciottenne che è stata poco amata dai lettori perché, appunto, troppo bambina. È stato, però, un male necessario perché Brittany ha bisogno di crescere e comincerà proprio da questo libro.

Questo è il secondo volume della Stanford Series, come nasce l’idea di scrivere questa serie?

Risposta

Questa serie nasce dalla voglia di descrivere gli anni dell’università, di quando arrivi a diciotto anni a dover fare delle scelte e non sapere minimamente che cosa voler fare nella propria vita. Una storia che vuole ripercorrere i quattro anni e che nasce da una mia esperienza personale quando sono andata a studiare a Padova, quando mi sono ritrovata, per la prima volta, a vivere da sola e a innamorarmi perdutamente di un ragazzo che non mi ricambiava.

Brittany è la protagonista della storia, che cambiamenti ci saranno in lei rispetto al primo libro?

Risposta.

Brittany crescerà molto in questo secondo libro, l’abbiamo lasciata che partiva per Parigi e leggeremo, in “In ogni singolo respiro”, che non sarà stato tutto rose e fiori. Durante la sua permanenza nella città europea avrà un brutale risveglio e ritorno alla realtà che le farà cambiare modo di approcciarsi alla sua vita.

Quali difficoltà incontrerà in questo ritorno al passato, in un luogo del suo passato?

Risposta.

Brittany ha mollato di punto in bianco qualsiasi conoscenza che aveva fatto nei primi sei mesi di università, conoscenze ancora poco approfondite e fragili. L’improvviso distacco affievolirà quei sentimenti di amicizia che si erano venuti a creare durante quei primi mesi. Brittany, però, dovrà, ad un certo punto, tornare ma il suo più grande terrore è quello di non ritrovare più le persone che ha lasciato, in particolare JJ. La grande difficoltà di Brittany sarà, appunto, il doversi inserire nuovamente nell’ambiente che l’ha completamente destabilizzata l’anno prima, con tutte le ansie e paure che ne conseguono.

Ci sono state difficoltà nel raccontare questa serie? Se sì, quali punti sono stati di maggior complicazione nella stesura e perché?

Risposta.

La maggiore difficoltà è stata, forse, far pace con il mio passato, per raccontare, seppur in modo fantasioso, come mi sentissi quando avevo diciotto anni. Accettare il fatto che ho sbagliato tanto, soprattutto nel periodo universitario, ma che non posso continuare a vivere vergognandomi di quello che ho fatto e di come mi sono comportata. Ho dovuto accettare che sono cresciuta, che non sono più la persona che ero all’epoca e ammettere che mi piace quello che sono diventata.

Quali temi sono trattati in questa serie e qual è l’argomento chiave di In ogni singolo respiro.

Risposta.

I temi trattati sono molto semplici: la crescita personale e la difficoltà a relazionarsi con le altre persone. Due temi in cui mi sono sempre trovata a disagio perché nel primo, la crescita, mi sono sempre sentita fuori posto, durante tutta la mia vita, mentre il secondo mi ha portata, diverse volte, a fare scelte pessime perché non riesco a esprimere chiaramente quello che provo senza farne un dramma. Mi è sempre risultato difficile gestire le mie emozioni e le mie reazioni in presenza di altre persone e volevo proprio che si provasse questa sensazione, anche a costo di far risultare la protagonista poco simpatica. Purtroppo non sempre ci si trova bene a pelle con le persone ma, per fortuna, ognuno di noi cresce e matura, volevo proprio che trasparisse questa cosa dalla serie.

In ogni singolo respiro, puoi parlarci del titolo, senza poilerare, qual è il significato? Legato sempre a lei oppure a quali altri personaggi?

Risposta.

Difficile spiegarlo senza fare nessuno spoiler, posso solo dire che è un qualcosa che Brittany prova verso un’altra persona, ma non posso dire di più.

Ci sono nuovi ingressi in questo secondo libro, personaggi non conosciuti nel primo volume?

Risposta.

C’è un approfondimento di un personaggio che nel primo libro era stato un po’ marginale, Randy. Lo conosceremo molto meglio e impareremo ad amarlo in tutta la sua peculiarità. Conosceremo anche un po’ Julian, una new entry, e un po’ anche la famiglia di Brittany, permettendoci di capire maggiormente il suo comportamento.

Cosa dobbiamo aspettarci da questo libro?

Risposta.

Sentimenti, tanti, tantissimi sentimenti. Sia da parte di Brittany, che da parte di JJ che non è rimasto del tutto indifferente alla partenza della ragazza. Sentimenti non solo romantici ma anche di forte amicizia e di legami unici che si creano durante gli anni universitari, quelli che, generalmente, ti porti dietro per il resto della vita.

Stiamo finendo Erika, quanti altri libri sono inclusi in questa serie?

Risposta.

I libri sono quattro in tutto, la serie è pensata per coprire i quattro anni di università di Brittany, dopo “In ogni singolo respiro” ne usciranno altri due. Non sono previsti, al momento, spin-off o prequel della serie.

Grazie del tempo concesso. Se vuoi aggiungere qualcosa, questo spazio è tuo.

“Vieni a prendermi”, il primo volume della serie, ha avuto una storia molto controversa, è stato il libro di maggior successo che abbia mai pubblicato ma anche quello che ha ricevuto le critiche più feroci perché Brittany risultava troppo bambina. C’è chi ha amato il libro e chi l’ha odiato, non c’è stata una via di mezzo o toni poco accesi per descriverlo… e sono contenta che abbia scatenato queste reazioni perché significa che è riuscito a toccare una parte nel profondo delle persone, sia nel bene che nel male. Spero che anche “In ogni singolo respiro” scateni lo stesso tipo di reazione, che sia “drastico” come il primo.

Ti ringrazio davvero, Tiziana, per questa intervista, lo spazio che dedichi agli altri autori è un regalo prezioso che fai a tutti noi, scrittori e lettori.

Tiziana Cazziero

Annunci

10 thoughts on “Blogtour In ogni singolo respiro 2° tappa con Erika Vanzim. Intervista.

  1. luigi8421 16 novembre 2017 / 17:44

    Davvero un’intervista molto carina, sono curiosa di leggere il suo libro al più presto 😉

    Mi piace

    • tizianacacazziero 17 novembre 2017 / 23:38

      Grazie della visita.

      Mi piace

  2. Celeste Calabria 18 novembre 2017 / 19:13

    Mi è piaciuta molto la tua intervista, spero di poter leggere al più presto le avventure di Brittany!

    Mi piace

    • tizianacacazziero 24 novembre 2017 / 22:14

      Grazie della visita.

      Mi piace

  3. NIColetta 19 novembre 2017 / 0:13

    Ciao! Mi ha fatto molto piacere leggere l’intervista e conoscere un pochino l’autrice e i suoi pensieri!

    Mi piace

    • tizianacacazziero 24 novembre 2017 / 22:14

      Grazie, trovo che sia sempre interessante conoscere un po’ meglio le autrici e non solo i loro libri.

      Mi piace

  4. Celeste Calabria 19 novembre 2017 / 9:08

    Davvero un’intervista molto interessante. Spero di leggere al più presto le avventure di Brittany!

    Mi piace

    • tizianacacazziero 24 novembre 2017 / 22:13

      Grazie della visita.

      Mi piace

  5. Kiccablogger 21 novembre 2017 / 17:05

    Bellissima intervista. Complimenti!
    Partecipo come kiccablogger su blogger e kiccamia su FB.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...