Una vita apparentemente perfetta Michelle Hunzicher. Rivelazioni sul naufragio del suo matrimonio con Eros. La setta.

Buon Primo novembre a tutti, oggi apriamo il mese del blog con la notizia del momento.

In queste ultime 24 ore si parla di lei, della show girl Michelle Hunzicher e del suo libro Una vita apparentemente perfetta, nel quale racconta la brutta esperienza vissuta per lunghi cinque anni all’interno di una setta. La Hunzicher si è confidata in una lunga intervista, parlando di quel periodo e del perché all’epoca, sia terminato il matrimonio con il cantante Eros Ramazzotti. Sono oggi le rivelazioni sui tanti media online di quella decisione errata e dolorosa.

Pare che quella fu una decisione molto sofferta per lei, amava il cantante ma al contempo ero vittima di quella setta, che l’ha soggiogata nella sua personalità e libertà di vivere.

Compra Qui . Una vita apparentemente perfetta

51a-5ejahjl

Sono esperienza terrificanti, quando cadi vittima di un circolo vizioso come quello di una fantomatica setta, dove l’intento è solo spellare il mal capitato, spogliandolo non solo di soldi, ma anche della sua vita e libertà di espressione, la caduta può essere destabilizzante e rovinare la vita per sempre.

Una vita apparentemente perfetta è il titolo del libro di Michelle Hunzicher nel quale si racconta quegli anni, l’autrice ha svelato il perchè di tante decisioni e azioni che in quel tempo apparivano incomprensibili.

“…Non è stato facile accettare che fosse successo proprio a me: ho sofferto di attacchi di panico e per anni ho creduto che sarei mortadi lì a poco, per soffocamento, come aveva previsto la setta”.

Queste frasi fanno riflettere le trovate nel link del Corriere della sera, una lunga intervista con le parole di Michelle, che trova il coraggio di esporsi e narrare uno spaccato del suo vissuto che tutti vorrebbero accantonare, dimenticare e molti, perché sono tante le vittime di sette, fingono che non sia mai accaduto. Ho stima e ammirazione per lei, non è semplice mettersi a nudo, sedersi davanti a un pc e raccontare quanto di brutto e terribile vissuto in anni che vorresti solo eliminare.

Credo che leggerò questo libro, sono testimonianze e letture differenti che aprono argomenti dei quali spesso non si parla, si ha timore, si finge che non esistano, non esistano e invece, si dovrebbe trovare il coraggio di uscirne. Michelle Hunzicher ci è riuscita e dovrebbero trovare tutte le vittime di sette, il coraggio per denunciare queste realtà, che purtroppo esistono.

Sono passati diversi anni da quando è riuscita a uscire da quella setta, era il 2006 quando si spezza quel legame terribile e riesce a scappare da quella farsa brutale che la teneva prigioniera di se stessa, invadendo la sua vita “apparentemente splendida” rinchiusa in un buco di solitudine.

Leggete QUI alcune delle sue parole.

 

 

Grazie.

 

Tiziana Cazziero

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...