Intervista. “Una moglie di riserva” la commedia estiva dell’autrice Tiziana Iaccarino

Una moglie di riserva è la nuova commedia romantica dell’autrice Tiziana Iaccarino, stuzzicata dalla trama e dal titolo singolare di questa storia ho letto questo libro qualche giorno dopo l’uscita rimanendone piacevolmente colpita dai personaggi assolutamente unici, che rispecchiano il matrimonio all’italiana,  ovviamente trattandosi di una commedia tutto ha sapori e ritmi amplificati, ma è normale che sia così, quando si tratta di una storia leggera, per sorridere e deliziarsi di una buona lettura soft per qualche ora di relax.

Potete leggere QUI la recensione completa al libro.

Una moglie di riserva
una moglie di riserva

Tiziana Iaccarino è un’autrice con un’ampia esperienza alle spalle, autrice self ma anche Rizzoli, lo scorso anno ha pubblicato due storie con la Rizzoli per la collana Youfeel, con un percorso nel mondo letterario che dura da ormai oltre quindici anni e una lunga collezione di storie diverse che hanno reso il suo stile unico e inconfondibile. Autrice versatile, ho avuto il piacere di leggere strie romantiche e spassose come Una moglie di riserva ma anche più di spessore come il romance Con il cuore in subbuglio che ha riscosso un grande successo e, nel suo ampio bagaglio, non sono mancate storie piccanti, genere erotico come Il rifugio del piacere e l’Ombra del proibito.

Potrebbero interessarti
Con il cuore in subbuglio
Il rifugio del piacere
L’ombra del proibito

Una piccola premessa per presentarvi a grandi linee l’autrice che tra poco vi racconterà la sua commedia romantica Una moglie di riserva.

Intervista all’autrice Tiziana Iaccarino

Ciao Tiziana, grazie per aver accettato questa intervista. “Una moglie di riserva”, come nasce l’idea di questa storia?

R.

Ciao Tiziana, grazie infinite a te che mi dedichi spazio. Con “Una moglie di riserva” ho cercato di sdrammatizzare i luoghi comuni che si raccontano riguardo al matrimonio, tra marito e moglie, quando si riesce a stare assieme alla stessa persona per molti anni. Tante idee mi sono venute in mente, perché ho pensato che due persone, alla fine della fiera, riescono a conoscersi così bene da poter quasi prevedere i comportamenti dell’altro, comprese le pessime abitudini, i difetti e quant’altro. Ma volevo che si ridesse di questo. Non che fossero argomenti seri, perché io amo ironizzare sulle situazioni, quando mi è possibile.

Raso e Cera, come nasce la combinazione di questi due personaggi?

R.

In realtà, cercavo dei nomi ridicoli per la coppia di personaggi di questa commedia. Dei nomi che facessero ridere al solo pronunciarli e l’estate mi ha dato l’idea, perché bisogna depilarsi, soprattutto noi donne. Quindi, Raso che viene soprannominato Rasoio e Cera che sua sorella chiama Ceretta, mi sono risultati perfetti.

Un matrimonio da salvare e una moglie disposta a tutto per riuscirci, credi che nella vita vera si possa arrivare a fare qualunque cosa per amore? Anche ad offrire una bella bionda al proprio marito addormentato? Scherzi a parte, cosa ne pensi?

R.

Io non saprei a cosa si possa arrivare per salvare un matrimonio. Credo che ci debba essere buona volontà di risolvere i problemi da entrambe le parti, nei momenti più difficili. Quello che succede nella coppia di questa commedia, in realtà è esasperato per ridicolizzare le situazioni, per quanto veritiere, perché esisteranno anche dei mariti scansafatiche! Io non riuscirei a mettermi una bella bionda in casa, anche se so che a mio marito non piacciono le bionde. (Sorrido).

La storia è bella, spassosa e divertente, come sai l’ho letta, poi sul finale troviamo una bella nota romantica, dopo diverse risate ho molto apprezzato questo epilogo, quando l’hai scritta avevi già in mente tutto oppure si è evoluta in corso d’opera?

R.

Quando ho iniziato a scrivere questa storia, sapevo dove volevo andare a parare, ma non avevo ben chiaro il finale che è arrivato, man mano che la scrivevo. Soprattutto la parte in cui lui va a prendersi una bella sbronza con la terza incomoda.

“Una moglie di riserva”, perché questo titolo? Lo hai scelto e trovato subito oppure ci sono diverse prove?

R.

No, è stata una faticaccia trovare questo titolo. All’inizio ho pensato a tutt’altra frase, ma non ero convinta. Ci ho messo un po’ per trovare il titolo adatto.

Dopo il romance “Con il cuore in subbuglio” e questa commedia romantica  “Una moglie di riserva”, quali sono i tuoi progetti per l’autunno?

R.

Sto ultimando un romance erotico molto forte, dalle tematiche sociali interessanti, ma non vorrei svelare troppo. Ci sarà una protagonista problematica e un bel ragazzo a cui la vita ha dato tutto. Due estremi che si troveranno a entrare nel mondo dell’altro senza sapere cosa doversi aspettare.

Grazie per aver accettato questa intervista e in bocca al lupo per le tue opere.

Grazie a te e crepi il lupo!

Altre opere della stessa autrice

Il sentiero della perdizione
Come miele sul cuore
Non voglio che te

Tiziana Cazziero

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...