Strategia di vendita: il marketing dei libri

Strategia di vendita: il marketing dei libri, che cos’è e come si programma. Qualche riflessione e suggerimento sulla promozione online dei libri.

Qual è la giusta strategia di marketing per vendere libri? Domanda da un milione di dollari… o meglio euro! Sono nel settore dell’editoria da diversi anni e ancora questa domanda è sempre frequente nelle discussioni con altre autrici. Oggi, rispetto a qualche anno fa’ quando ho cominciato io, è molto più facile promuovere e farsi conoscere, al contempo però c’è stato un importante rivolto della medaglia. Se la presunta facilità è dettata dalla presenza dei social network, è altrettanto vero che la crescita dell’editoria indipendente ha creato un mercato saturo di libri e autori, che ogni due per tre immettono nel mercato editoriali nuovi libri, testi, ebook e cartacei, sperando di aumentare le vendite e trovare nuovi lettori.

Come promuovere un libro (Editoria & Scrittura Vol. 2)

Personalmente non la trovo un’ottima strategia di vendita o promozione di se stessi per farsi conoscere. Un libro ha tutto il diritto di essere pubblicizzato a dovere, per mesi e nel frattempo, concordo che un autore voglia dedicarsi alla scrittura di un altro romanzo.

promuovere_un_libroLa strategia di vendita non è semplice, tuttavia cerchiamo di trovare una soluzione insieme, magari commentando questo post se ti va, ampliare le proprie esperienze e confrontarsi è importanti, non pensate? Cosa posso dire su questo argomento che ancora gli autori non sanno? Ho avuto modo di riflettere sulla promozione online dei libri e sono andata alla ricerca di blog anche stranieri, per cercare di scoprire una soluzione e altre idee.

E-commerce. Marketing & vendite. Strumenti e strategie per vendere online

Come promuovere i libri: studia una strategia

  • Come si studia una strategia?

La prima cosa da fare, quando si avvicina la data della pubblicazione del libro, è cominciare a stilare un programma di marketing di vendita. Ciò significa pianificare l’uscita del libro, direi la parte più importante dell’intero progetto. Mesi prima della stessa pubblicazione, un autore dovrebbe cercare qualche blogger disposto a pubblicare in anteprima, anche con qualche settimana di anticipo e perché no, un mese, una recensione sul romanzo. Cominciare a parlarne con ampio anticipo sul libro non è un’idea da scartare, anzi direi che è senz’altro un valore aggiunto alla promozione che come sappiamo deve durare mesi. Normalmente dovrebbe essere così, ma oggi siamo invasi dalla frenesia della pubblicazione, per cui un libro riesce ad attirare l’attenzione del lettore solo per qualche settimana o mese. Poi accade che lo stesso autore decida di concentrarsi su altro e dare in pasto ai lettori un nuovo romanzo, magari scritto in un tempo relativamente breve, perché magari ha voglia di pubblicare e vendere.

La pubblicità su Facebook: Solo i numeri che contano

Pubblicare e vendere, cosa non fare

 Tutti gli autori hanno voglia di farsi leggere, altrimenti non scriverebbero e darebbero seguito ai loro scritti con la pubblicazione, che sia self o con editoria classica poco conta, l’importante è arrivare sempre e comunque alla pubblicazione.

La pubblicazione di un libro dovrebbe durare mesi, non è giusto lasciare nel dimenticatoio un’opera che è costata lacrime e sangue all’autore, perché diciamo la verità, scrivere un  libro è un lavoro faticoso, c’è un lavoro dietro lungo mesi, talvolta anni e, come giusto che sia, quando finalmente i protagonisti arrivano a vedere la luce della pubblicazione, dobbiamo dargli il giusto tempo per farsi conoscere e apprezzare dai lettori. Perché un libro con storia annessa e stessi protagonisti deve durare solo qualche mese? Non è così direte. Lo so, un libro è per sempre e un lettore ha la possibilità di acquistare un libro anche a distanza di anni dalla pubblicazione; eppure, oggi, con l’avvento del selfpublishing, siano tutti lì pronti a immettere nel mercato nuove opere. Con Amazon bastano davvero pochi passaggi per arrivare alla pubblicazione, peccato che prima, però, ci sia un lavoro, o almeno dovrebbe esserci, un impegno faticoso e difficoltoso, che riguarda l’opera stessa.

Recensioni

  • Le recensioni pubblicate su blog, redazioni online e testate giornalistiche, dovrebbero rappresentare il primo punto a favore della promozione di un libro, come detto prima, meglio se con qualche settimana di anticipo sull’opera in modo che si cominci a parlarne. Con le redazioni online non è semplice, le testate giornalistiche accettano solo comunicati stampa quando arrivano dagli uffici diretti delle case editrici, soprattutto, quelle medio – grandi, che hanno già un nome di rilievo nel mercato editoriale. Gli autori self spesso sono ignorati ed è difficile che siano accettati o anche presi in considerazioni, mail inviate dagli autori stessi. Tuttavia, il web è una grande casa e può diventare una vera macchina da guerra per la promozione online dei libri. Come?

Ecco come fare

Nel web ci sono diversi siti specifici con i quali si possono pubblicare gratuitamente i comunicati stampa, scritti in modo corretto, adeguato e inseriti nelle piattaforme. Sono siti internet con una redazione alle spalle che permette agli autori del web di inserire comunicati stampa, ossia dei documenti, post e articoli che parlano della nuova uscita editoriale con accenni all’autore. La legge della scrittura nel web è diversa da quella della carta stampata, per cui si richiede che ogni testo sia inedito e scritto in modo differente l’uno dall’altro. Siamo autori, per cui ognuno dovrebbe trovare le parole giuste per la descrizione dell’opera e scrivere un comunicato stampa; in un altro post inserirò le line guida generali su come andrebbe scritto un comunicato stampa, per ora vediamo cosa prevede una strategia di vendita dei libri.

Le 22 immutabili leggi del marketing. Se le ignorate, è a vostro rischio e pericolo!

Social e condivisioni

I social e le condivisioni sono il pane quotidiano della promozione di un libro, purtroppo però non sempre questa avviene nel modo giusto. Inevitabilmente si rischia di creare un abuso dello spam, ossia della pubblicità definita tale, perché reca fastidio all’utente. Se non si può fare spam, come bisogna pubblicizzarsi allora? La pubblicità e lo spam vanno fatti in modo non invasivo o disturbatore, oggi ci sono diversi mezzi: video, booktrailer, card con estratti, teaser. Non è complicato e richiede un po’ di tempo, anzi molto, la promozione ma va fatta sempre, seppur a date e periodi scadenzati, è vitale che si continua, in modo da non essere dimenticati o accantonati. Oggi basta trovare una bella immagine in tema con il vostro libro e arricchirla con un estratto o breve citazione, per dare un senso alla promozione del libro stesso. Trovate una fotografia della location che ospita la vostra trama e inserite una citazione, un dialogo o estratto. Cercate di farlo, usando dei programmi, anche semplici, io uso il Picasa o Paint per presentarli al meglio;devono essere curati e visibilmente accoglienti dal pubblico che in quel momento sta vedendo quella card.

Picasa: Fotoarchiv und Digitale Dunkelkammer: Ratgeber für digitale Fotografie

Dopo aver creato la nostra card, diventa facile oggi condividerla nei social. Andate nei gruppi, leggete le loro regole di promozione e quando potete, se vi è permesso, entrate, salutate, condividete la vostra creazione e cercate di attirare l’attenzione del probabile lettore, in modo che si senta spinto a cliccare sul vostro link, oppure andare alla ricerca del vostro libro in uno degli store on line in cui è in vendita.shutterstock_282680441

Scrivere recensioni e comunicati stampa forse non poterà alla vendita nel momento immediato della pubblicazione, però crea certamente una fonte per la discussione sull’opera. Quante recensioni servono? Inizialmente puoi provare con circa tre o cinque recensioni, certo questo significa mettere la vostra opera inedita in mano ai blogger, starete pensando, e oggi c’è molta paura della pirateria editoriale, ma dobbiamo farlo, cercate di personalizzare i vostri file, se vi fa stare più tranquilli. Potete farlo personalizzando i file nella parte dell’intestazione, con il nome del blog e salvare il tutto in formato pdf o quello che preferite. I blogger sanno di avere molta responsabilità su questo fronte, sanno che rischierebbero loro di perdere di credibilità, per cui cercate di fidarvi o meglio affidarvi. E poi diciamo pure che la pirateria non è incentrata sui possibili dieci blogger che prendono in lettura i testi, io sono blogger oltre che autrice e so bene quanto sia importante gestire e amministrare un blog e la responsabilità che c’è quando un autore ti affida un testo, per cui mi sento di gridare questa verità a favore dei blogger professionali e seri che conosco e anche verso quelli che non ho ilo piacere di conoscere, che svolgono egregiamente il loro lavoro. Esistono le mele marce è vero, ma in tutti settori è così, cerchiamo di prendere notizie sui blog e blogger e affidarci ai commenti ed esperienze altrui.

E-commerce. Marketing & vendite. Strumenti e strategie per vendere online

La pubblicità

Anni fa’ ho scritto e pubblicato un manuale sul web, la promozione online e la mia esperienza nel web, nel futuro vedrò di aggiornare quel manuale con contenuti inediti, perché se c’è una cosa bella nell’essere in questo settore, è che a distanza di mesi e anni, nascono sempre nuove strategie di vendita, promozione, siti e quant’altro per vendere libri. Per esempio, negli ultimi anni nei gruppi social di Facebook, sono diventate famose le giornate presti volto. Che significa? Oggi gli autori hanno la possibilità di associare ai loro personaggi il volto noto di qualche attore e o modello per gioco, per scherzare e promuovere allo stesso i loro protagonisti e le loro vicende inserite nei propri romanzi.

Blogger e autore, la mia verità sul mondo social

Pubbliche relazioni

Le pubbliche relazioni sono fondamentali per promuoversi nel web e con i social network, questo significa stare nei gruppi e frequentarli, forse non si ha tempo per tutti, ma sceglierne alcuni, meglio se sono tanti, avendone il tempo, e cercare di partecipare alle discussioni e magari lanciare tu stesso uno spunto di argomentazione e riflessione sui libri e l’editoria in generale. Farsi conoscere, lo dico da anni è la cosa più bella e importante per farsi pubblicità nel web e non dico presentarsi “ciao questo è il mio libro”, direi proprio di no, però partecipare interagendo in modo convenevole, gioviale e intelligente. Una cosa importante la devo dire, non temete di essere voi stessi, anche se avrete punti di vista diversi, non dovete aver paura di asserire il vostro pensiero, mi rendo conto che spesso uscire fuori dal coro può apparire controproducente, ma al contempo, attira l’attenzione su di voi. Con quanto detto, non intendo dire che dovrete essere spinosi, pungenti, maleducati e attaccare altre autrici, questa sembra essere stata la moda del 2016, ma dire semplicemente cosa pensate di un determinato metodo o argomento, magari argomentando in maniera elegante il perché della vostra scelta o pensiero.

Differenziarsi talvolta può fare la differenza per un autore, sia per ciò che scrive e per come agisce.

Qualità di un testo

Pubblicizzare un libro nel web è complicato ma fattibile, studiate tutte le possibili campagne di marketing, come la creazione di un evento on line, che sia su facebook o google + 1 poco importa, ciò che conta davvero è stare lì a far parlare del nostro libro e attirare per quanto possibile l’interesse del popolo virtuale. Sono costretta ad aggiungere, anche se sembra scontato, che l’arma migliore per pubblicizzarsi è e rimane scrivere un libro di valore con cura per la qualità per quanto scritto. Prendetevi tutto il tempo necessario per scrivere, fate le vostre ricerche, rileggete il testo tante volte, una due, tre e infinite volte, fino a quando non vi sentirete pronti. Chiamate all’appello le vostre beta reader e cercate un editor per l’editing, qualcuno di cui vi fidate e che conosca l’argomento “libri”.

Scrivere e pubblicare un libro richiede tempo, sudore, lacrime, fatica. Fatelo con passione e dedicatevi al marketing in modo ineccepibile anche per mesi, inventandovi ogni volta qualcosa di nuovo. Un gioco, un giveaway, un evento di lettura, la promozione gratuita, la vincita di una copia di un vostro libro o gadget, anche scrivere dei vostri personaggi può essere rivelatore. Sembrano accorgimenti scontati ma non lo sono. Ho scritto davvero tanto in questo post, ma spero di avervi intrattenuto piacevolmente. Se volete commentare e dire la vostra, sarò lieta di accettare i vostri pensieri in merito.

strategia-libri

Conclusioni

  • Strategia di marketing per vendere un libro
  • Social network
  • Qualità del testo
  • Condivisioni
  • Scrivere di se stessi
  • Giveaway
  • Sponsorizzazioni a pagamento (con facebook bastano pochi euro a settimana e farle durare quando e come vuoi).
  • Budget. La spesa per la pubblicità è inevitabile, dovete destinare una cifra economica per la promozione, purtroppo serve, anche se non volete spendere soldi, dovete farla. Bastano pochi euro.
  • Copertina. La copertina del libro deve essere accattivante, bella, studiata bene e creata in modo professionale, con le competenze del caso. Ciò non significa che deve essere artefatta e presentare dettagli speciali, può essere una fotografia “semplice” purchè sia trattata con valore, inserendo filtri, punti luci, indovinare la posizione del titolo e del nome autore, se potete inserire una breve citazione del testo.
  • Essere creativi. Essere creativi significa non solo, non smetter mai di scrivere, ma anche nel promuoversi dovete esserlo. Create campagne speciali con regali, aneddoti divertenti sui personaggi, card insolite, promozioni flash in giornata. Ho solo fatto qualche esempio, ma è chiaro che dovete essere voi a essere il nome che spicca tra tanti.
  • Interviste. Le interviste nei gruppi e nei blog sono essenziali. Attraverso le vostre parole, i lettori potranno conoscervi, non solo apprendere altre informazioni sull’opera, ma potranno conoscere chi voi siete e chi si nasconde dietro il volto e le mani dell’autore. Oggi i lettori vogliono interagire con gli scrittori, i social sono un grande aiuto in questo, cercate di non sottovalutare questo aspetto.

Adesso credo di aver realmente rubato molto tempo. Se sei giunto fino all’ultima parola, ti meriti un vero plauso e tutta la mia riconoscenza e sono lieta che tu non ti sia annoiato nel leggere queste pagine. Se credi che sia un bel post e utile, cosa posso chiederti? Se lo credi, condividi sui tuoi profili quest’articolo, mi farebbe davvero piacere.

Altri suggerimenti QUI

Grazie e alla prossima volta, parlerò di scrittura creativa, sto ancora studiando l’argomento ed eseguendo le mie ricerche di rito, ma credo di esserci quasi.

A presto.

Tiziana

La pubblicità su Facebook: Solo i numeri che contano

Annunci

One thought on “Strategia di vendita: il marketing dei libri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...