Intervista all’autore Francesco Leo

Salve gente e ben tornati nel blog, oggi parliamo dell’intervista all’autore Francesco Leo, chiacchierata avvenuta nel gruppo: I nostri ebook parliamone.

Sinossi

Regno di Mirthya, Ciclo dell’Oblio.

51dohasebtl-_sx349_bo1204203200_

Le otto divinità, detentrici del potere degli elementi, crearono il mondo e le razze per condividere con loro la vita. Il tradimento di una di queste peró, scatena una guerra che coinvolge ogni essere vivente. È un periodo storico incerto per il mondo. Dopo l’estinzione dei nani e la battaglia che ha coinvolto gli dei creatori, elfi e uomini sono tornati a vivere una vita tranquilla. Le paure, tuttavia, non sono svanite.

Secoli dopo, un’antica profezia preannuncia l’avvento di un eletto che dovrà risanare l’equilibrio del pianeta, minacciato da un male che si pensava dimenticato. Speranze e timori si mescolano nel cuore di ogni creatura, mentre il destino di un giovane ragazzo verrà segnato per sempre.

Primo libro della trilogia epic fantasy “Il Ciclo della Rinascita”, “Viktor” rappresenta l’esordio di Francesco Leo, autore che ha come obiettivo quello di mantenere alti valori importanti quali amore, amicizia e sacrificio attraverso un viaggio immaginario e coinvolgente.

Intervista all’autore Francesco Leo

D. Partiamo dal titolo, Viktor, chi è e perchè una serie? Il ciclo della Rinascita?

 R. Il titolo, “Il Ciclo della Rinascita”, nasce dopo aver considerato la trama nella sua interezza. I Cicli all’interno della storia sono particolari periodi storici: il nome della saga non è nient’altro che lo stesso della locuzione storica del mondo di Mirthya, le Terre in cui sono narrate le gesta dei protagonisti.
Il nome del protagonista maschile – Viktor – nasce molti anni fa, in un pomeriggio trascorso con un mio compagno di “invenzioni”, sognatore come me a cui tanto piaceva questo nome.
Inserirlo nella mia storia, tempo dopo, è stato anche come inneggiare il rapporto di amicizia che tutt’oggi tengo stretto.
La volontà di farla diventare una serie era già in principio e, in seguito, studiata l’idea, il tutto è stato confermato come un lavoro di tre volumi.

D. Di cosa parla questa serie e quanti volumi saranno?

I volumi di questa serie saranno tre, di cui ultimo già ultimata la stesura. Al momento si attende il termine dell’editing del secondo e la pubblicazione dello stesso per poi procedere col lavoro. Attualmente, intervallo l’editing del romanzo alla stesura di un nuovo volume, di cui ancora non voglio dire nulla.

La trama ruota attorno a diversi protagonisti, che coinvolti dagli eventi riguardanti un’antica profezia, inizieranno un epico viaggio alla ricerca della soluzione definitiva che permetterà loro di alienare un antico male che fa ritorno ogni cento anni.
La storia nasce per portare alti importanti valori quali amore, amicizia e sacrificio, virtù che vedo deturpate dall’incedere della società.

D. Avevi già previsto di creare una serie oppure l’ispirazione è arrivata in corso d’opera?

La serie era già prevista, sebbene il tutto ha necessitato un attento controllo in fase di struttura dei volumi. Non è semplice intrecciare tanti elementi in circa mille pagine totali di trama.

D. Da quanto tempo scrivi?
Scrivo da quando ero molto piccolo, ho iniziato inventando formule magiche con relativi significati, poi sono passati a racconti e varie bozze di romanzi. “Il Ciclo della Rinascita” è iniziato quando avevo diciassette anni e ha occupato sei anni della mia vita.

D. Quando saranno disponibili i prossimi volumi della serie e cosa dovremo aspettarci?

Il secondo volume ha il periodo natalizio del 2016 come arco temporale provvisorio in cui il tomo dovrebbe uscire, stesso periodo per l’anno successivo, dove troveremo il terzo volume a conclusione del viaggio.

Questa è l’idea, ovviamente. Ancora nulla di ufficiale, sebbene ci tenga a mantenermi su questa linea.

D. Hai pubblicato con casa editrice, cosa pensi dell’editoria moderna e del self?

Ritengo che il periodo editoriale abbia visto giorni migliori, in Italia. Tuttavia, al di fuori dei colossi, mi fa piacere vedere come tante piccole e medie case editrici combattano per farsi largo nel mare della competizione. In merito a questo, ho voluto affidarmi alla casa editrice Edizioni Paguro per il formato cartaceo, senza svalutare anche la via del selfpublishing, con cui ho lanciato l’ebook del romanzo.

Sebbene screditi gli editori a pagamento, riconosco che per alcuni tipi di servizi un contributo economico non può essere assente e questo giustifica il mio editore, che ringrazio sempre per la disponibilità. A tal proposito, ci tengo a specificare che il compenso richiesto è stato davvero minimo, considerato il lavoro tecnico nella fase d’impaginazione del romanzo e nell’organizzazione di vari eventi.
Da evitarsi sono le CE che tarpano le ali ai giovani autori dietro compensi spasmodici e il dubbio supporto.

D. Qual è il mezzo promozionale ottimale per te? Come promuovi il tuo libro?

Sicuramente, sebbene siano importanti eventi live per presentare il proprio libro, è importante anche occuparsi del lato web del tutto. I social network diventano ogni giorno armi più potenti per quanto riguarda pubblicità e visibilità. A parer mio sono fondamentali per aumentare la notorietà di uno scritto, notorietà la cui crescita da sempre rappresenta il cruccio di ogni esordiente.

L’importante è farsi recensire, intervistare, pubblicizzare, creare eventi e promozioni in modo da farsi spazio tra i numerosissimi titoli in circolazione.

D. Scrivere cosa significa e perchè farlo?

Scrivere, come creare in genere, è una grande forma d’amplificazione della realtà. Vi si trova sfogo, isolamento dai problemi e un buon modo per staccare la spina, a grandi linee.

Ma non è solo questo. È cercare di rendere un’immagine di una realtà parallela alle persone che decideranno di seguirti.
Significa conquistarsi la fiducia di quanta più gente possibile per avere la responsabilità di condurla con te lungo un viaggio che deve intrattenere e insegnare prima di tutto.

D. Come ti vedi nel futuro? Scrittore e sempre al computer a scrivere?

Non riesco a fare pronostici, ciò che so è che continuerò su questa strada, con la speranza che un domani questa passione possa maturare in qualcosa di più. Sarebbe il mio sogno più grande quello di vivere di ciò che amo.

Purtroppo, però, la realtà non esita a spiegarci come delle volte questo possa essere improbabile. Quando accade, dobbiamo rammentare che improbabile non significa impossibile.
Come si dice da secoli, “volere è potere”. E spero che possa essere così anche per me.

In conclusione, ti ringrazio per la disponibilità e incollo il link alla mia pagina, dove potrete avere ogni dettaglio in merito ai miei lavori.
Grazie ancora, vi aspetto numerosi sulla mia pagina autore!

Visita Francesco Leo – Autore all’indirizzo https://www.facebook.com/leofrancescoautore00/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...